Marocco: amare non è un reato

Unisciti al nostro appello per sollecitare il Marocco a porre fine alla criminalizzazione dell'amore. Il tuo sostegno è fondamentale per costruire un futuro in cui nessuno venga lasciato indietro. Passa subito all'azione.

In Marocco, l'ombra di leggi obsolete incombe sulla comunità LGBT+: l'articolo 489 del Codice Penale, infatti, criminalizza ingiustamente gli "atti osceni o innaturali" tra persone dello stesso sesso.

L'attività omosessuale può quindi essere punita con una pena detentiva da sei mesi a tre anni e una multa da 120 a 1.200 dirham (da 12 a 120 euro).

Questa legislazione arcaica non solo contraddice la naturale diversità umana, ma sottopone innumerevoli individui a carcere, multe e discriminazioni. L'impatto di queste leggi è profondo e di vasta portata, con ripercussioni sulle vite, sulla libertà e sul diritto umano fondamentale all'amore.

Tuttavia, si è presentata un'opportunità unica. Il neoeletto Ministro della Giustizia ha respinto il progetto di legge di riforma del Codice di Procedura Penale proposto dal parlamento islamista ed è aperto a rivalutare ciò che costituisce reato. Grazie a queste novità nel panorama politico marocchino, ci troviamo in un momento cruciale per sostenere il cambiamento e l'uguaglianza.

La tua firma può essere il catalizzatore di un cambiamento epocale. Firmando questa petizione, ti unirai a un movimento globale che chiede l'abolizione dell'articolo 489, la criminalizzazione dell'odio e della violenza contro la comunità LGBT+ e la protezione dei difensori dei diritti umani. Non si tratta solo di una riforma giuridica, ma di affermare la dignità e la libertà di ogni individuo, indipendentemente da chi ama.

Il Marocco si trova a un bivio. Le decisioni prese ora riecheggeranno per generazioni. Partecipa a questo momento storico. Sostieni la nostra causa per garantire che l'amore non sia mai un crimine e che la comunità LGBT+ in Marocco possa vivere con la dignità e la libertà che merita. Ogni firma conta, ogni voce è importante. Stai dalla nostra parte. 

0persone hanno firmato
Obiettivo: 30.000

Al Ministro della Giustizia, Abdellatif Ouahbi, e alla Camera dei Deputati del Marocco:

Noi sottoscritti vi invitiamo a cogliere questo momento di riforma legislativa per sradicare le discriminazioni e la criminalizzazione basate sull'orientamento sessuale. Vi esortiamo:

- ad abolire l'articolo 489 del Codice Penale marocchino;
- ad introdurre e applicare leggi che proteggano i membri della comunità LGBT+, i rifugiati e altri gruppi vulnerabili dall'odio e dalla violenza;
- a rilasciare tutte le persone detenute ai sensi dell'articolo 489;
- a garantire protezione ai difensori dei diritti umani, compresi quelli che si battono per le minoranze sessuali;
- a garantire giustizia alle vittime di violenze e diffamazioni autorizzate dallo Stato;
- a riconoscere e sostenere le associazioni e i gruppi queer, riconoscendo il loro diritto a organizzarsi ed eliminando i divieti e le restrizioni nei loro confronti.


0persone hanno firmato
Obiettivo: 30.000