Per amore della Polonia

Le città del mondo possono convincere le loro città gemellete in Polonia a rispettare i cittadini LGBT+ inviando un messaggio d'amore!

Circa 100 comuni polacchi si sono autoproclamati “zone libere da LGBT”. Ciò significa che un terzo della Polonia ha adottato politiche che hanno un unico obiettivo: escludere le persone LGBT+ in Polonia dalla società e dichiararle nemiche pubbliche.

Gruppi potenti e ultra-conservatori hanno ispirato e sostenuto quest’ondata di odio.

Noi pensiamo di poter convincere le città polacche a rifiutare l’odio inviandogli un messaggio d’amore da parte delle loro città gemellate in Europa e nel mondo.

Le città gemellate intrattengono relazioni di lunga data con le loro omologhe in Polonia, in particolare scambi culturali, visite e sostegno reciproco. Se chiedono alle loro città gemellate di rispettare i diritti dei cittadini LGBT+, i loro messaggi saranno ascoltati.

Pulse of Europe e All Out, in collaborazione con gli attivisti LGBT+ polacchi e italiani, hanno definito una serie di raccomandazioni su quello che possono fare le città gemellate per aiutare.

Firma la petizione per convincerle a unirsi a noi.

Questa campagna è condotta in collaborazione con Pulse of Europe con il sostegno di EPOA, LGBTI Liberals of Europe, Atlas of Hate, LSVD, Associazione Radicale Certi Diritti, GayNet e Il Grande Colibrì ODV.

0persone hanno firmato
Obiettivo: 40.000

Città gemellate con le “zone libere da LGBT” in Polonia

In quanto città gemellata con una città polacca che si è autoproclamata “zona libera da LGBT”, vi chiediamo di dimostrare solidarietà e supporto alla comunità polacca LGBT+ sotto assedio.

Vi esortiamo a prendere in considerazione le azioni suggerite da una coalizione di attivisti e organizzazioni LGBT+ polacchi, europei e internazionali e a unirvi alle altre città gemellate nel chiedere alla vostra città gemella in Polonia di rispettare e proteggere i diritti dei suoi cittadini LGBT+.


0persone hanno firmato
Obiettivo: 40.000