Russia: "I nostri nomi su una lista nera anti-LGBT+".