Bolivia: unioni civili per tutti!

David e Guido stanno insieme da più di dieci anni. A breve, potrebbero diventare la prima coppia dello stesso sesso in Bolivia ad essere legalmente riconosciuta. Ma hanno bisogno del tuo aiuto.

A ottobre 2018, David e Guido hanno provato a registrare la loro unione come Unione libera (che, ai sensi della legge boliviana, produce gli stessi effetti di un matrimonio civile). Ma quando il Registro dello stato civile ha dovuto registrare la loro unione... si sono rifiutati di farlo.

A quel punto è iniziata una battaglia legale. A luglio 2020, la coppia ha ricevuto una bella notizia: la Seconda camera costituzionale di La Paz, capitale della Bolivia, ha preso una decisione che avrebbe permesso il riconoscimento formale della relazione tra David e Guido come una Unione libera registrata e certificata!

Tutto sembrava procedere per il meglio, fino a quando il Registro dello stato civile, ancora una volta, rifiutò di conformarsi alla decisione e di registrare la loro unione.

Al contrario, il Registro ha persino chiesto alla Corte costituzionale boliviana di sospendere la risoluzione, in modo da poter continuare a negare i diritti di David e Guido e, quindi, di tutte le coppie dello stesso sesso!

Ora la decisione è nelle mani della Corte costituzionale boliviana.

La Seconda camera costituzionale dovrebbe ordinare al Registro dello stato civile di agire in conformità con la sua decisione.

Se il Registro ottemperasse, riconoscendo l'Unione libera di David e Guido, si creerebbe un precedente importante per l’uguaglianza delle persone LGBT+ in Bolivia!

Firma la petizione.

***

Questa è una campagna della Comunidad de Derechos Humanos Bolivia.

0persone hanno firmato
Obiettivo: 40.000

All’attenzione della Corte costituzionale della Bolivia:

Chiediamo alla Seconda camera costituzionale della Corte di giustizia di La Paz di esortare il Registro dello stato civile a conformarsi alla sua sentenza e registrare l'Unione libera di David e Guido.

Chiediamo alla Corte costituzionale plurinazionale della Bolivia di respingere la richiesta del Registro dello stato civile di sospendere la sentenza della Seconda camera costituzionale, e di confermare la suddetta decisione.


0persone hanno firmato
Obiettivo: 40.000